Recensione Aprile 17, 2018, 11:39:18 Pubblicata da mmo-arena

Star Wars Battlefront 2: Due Passi in Avanti e Tre Indietro

Star Wars: Battlefront II è un videogioco sparatutto in prima e terza persona basato sul franchise di Guerre stellari. È il quarto capitolo ufficiale della serie Star Wars: Battlefront ed è il seguito dello Star Wars: Battlefront del 2015. È stato sviluppato da EA DICE in collaborazione con Criterion Games e Motive Studios, e pubblicato da Electronic Arts. Diversamente dal capitolo precedente, il gioco presenta una modalità storia e la modalità multigiocatore è dotata di un sistema di classi; le ambientazioni spaziano da quelle della trilogia originale a quelle della trilogia prequel e di quella sequel. Il gioco è stato pubblicato il 17 novembre 2017.

PRO:
  • Grafica & Sonoro Impressionati
  • Battaglie Online Eccitanti
  • Impressionante Campagna
  • Starfighter Assault Fornisce Battaglie Dinamiche
CONTRO:
  • Sistema di Progressione Troppo Complesso
  • Influenzato Fortemente Dalle Microtransazioni
  • Tutorial Carente
  • Storia Prevedibile

Se c'è una cosa in cui Star Wars Battlefront 2 è riuscito bene, è dare la sensazione di essere nell'universo della leggendaria saga. Questo sequel del gioco del 2015 della DICE, concentrato maggiormente sul multiplayer, presenta molti contenuti tra cui una notevole campagna in single-player. Ma il gioco è affossato da un sistema di progressione troppo complicato che non vale il tempo speso dai giocatori, oscurando un'esperienza di Star Wars che sarebbe stata altrimenti solida.

Le modalità di gioco single-player e online di Battlefront 2 offrono una maggiore varietà di ambientazioni, donando alle battaglie galattiche più diversità. Dal prendere parte a battaglie aeree sopra Komino all'essere a bordo della Morte Nera 2 scappando dalla sua distruzione, questo sequel ambienta la sua campagna e le 14 mappe multiplayer nei 40 anni di storia che susseguono la Guerra Civile Galattica, mostrando chiaramente differenze nella caratterizzazione di ogni periodo da quello successivo.

A differenza del primo Battlefront, questo sequel contiene una campagna in single-player. Ambientata all'alba dell Impero Galattico, dopo il Ritorno Dello Jedi, la storia mostra le origini del Primo Ordine del Risveglio Della Forza. Il giocatore veste i panni di Iden Versio, comandante dell' inferno Squad, le forze speciali dell' Impero. Usualmente lavora per eliminare le forze Ribelli con dei sotterfugi e altre forme di spionaggio. Ma dopo la distruzione della seconda Morte Nera, la sua fedeltà all'impero è messa a dura prova quando l'esercito Imperiale, ridotto alla disperiazione, inizia ad assumere delle misure drastiche per assicurarsi un futuro.

Anche se la campagna è abbastanza breve (4-5 ore) fornisce una storia solida e un cast molto caratterizzato, ma la sua capacità di far percepire il punto di vista dell Impero viene perso quasi subito. Scade nella prevedibilità e nella scontatezza, abbraccia in pieno il clichè presente nella saga degli Star Wars dove il buono e il cattivo sono ben definiti, e arriva ad un finale abbastanza discutibile.

Oltre alla campagna e alle battaglie multiplayer, ci sono delle modalità secondarie che offrono un interessante svago. La modalità Arcade fà il suo ritorno, fornendo dei livelli a tema dove si combatte contro dei bots. Anche se questa non è una modalità molto profonda, ogni missione offre dei livelli di difficoltà e ricompense diversi man mano che si va avanti, quindi può esere per molti una modalità stimolante. Inoltre, la modalità preferita dai fans, Eroi contro Malvagi, fà il suo ritorno. Tagliando parti non necessarie, i giocatori possono scegliere il loro personaggio (come Boba Fett, Kylo Ren etc.) e competere in battaglie 4vs4.

Ma il pezzo forte di Battlefront 2 sono i suoi contenuti multiplayer. Dalle battaglie con 40 giocatori a quelle più piccole 4vs4. Si potrà scegliere tra diverse classi e personaggi, inclusi Luke Skywalker, Rey, Han Solo e Iden Versio. Le battaglie multiplayer sono molto intense, specialmente quelle 40vs40. Oltre ad una grafica e sonoro impressionanti, le battaglie multiplayer danno la stessa sensazione delle battaglie più iconiche di Star Wars, dove una sola azione eroica può cambiare le sorti di un conflitto.

Nel corso di ogni partita, si guadagneranno dei Battle Points, scambiabili per delle ricompense come pilotare degli starfighter speciali o particolari personaggi. Anche se Assalto Galattico sicuramente è la modalità più popolare tra i fans, la modalità Starfighter Assault è sicuramente degna di nota. Adesso con dei controlli più precisi e reattivi per manovarare le proprie navi, questa modalità aerea e spaziale di Battlefront 2 è sicuramente più intensa. Non c'è niente di meglio che pilotare un A-Wing in spazi stretti ad altissima velocità.

Il proprio set di troopers, starfighters ed eroi possono essere boostati con le Star Cards che possono aumentare le stats, aggiungere attributi bonus, e fornire dei diversi loadouts al personaggio, per esempio sostituendo uno scudo energetico con un lancia granate. Man mano che si acquisiscono le Star Card e si applicano ad un personaggio, il suo livello aumeterà. Il numero di modi in cui si può modificare un personaggio è impressionante. Dopo ogni battaglia, guadagnerete dell'esperienza per aumentare il vostro rank in multiplayer e dei crediti per acquistare delle loot crates nel negozio del gioco. Sfortunatamente, l'utilizzo delle Star Cards e delle loot boxes rivelano dei grossi problemi sul sistema di progressione.

L'intero sistema non è solo confusionario, ma implica che la maggior parte dei vostri averi dipendano dalle loot boxes. Basando tutto sul drop randomico di armi, risorse, oggeti cosmetici e Star Cards, Battlefront 2 affida il suo sitema di progressione ad un tiro di dadi. Potete acquisire e migliorare le Star Cards per conto vostro utilizzando dei materiali (che si trovano nelle loot crates), ma tutto ciò continua a dipendere enormemente dal fattore "fortuna".

A causa della casualità, e della dipendenza dalle loot crates, la vostra progressione è molto dipendente dal livello di fortuna che avete. Questo vi potrebbe far desistere dall'utilizzare la classe che preferite, oppure potrebbe essere frustrante dandovi delle carte per un eroe che ancora non avete sbloccato. Questo sembra essere fatto tutto apposta per incentivare l'acquisto della premium currency, che si può comprare in pacchetti anche da 100€, con i quali poi si possono acquistare altre loot crates. Per fortuna queste micro-transazioni sono state rimosse, ma purtroppo hanno lasciato un buco che limita fortemente le opzioni disponibili per i giocatori.

In questo modo Battlefront 2 si auto-colloca nella fascia dei giochi free-to-play, con molti dei sui contenuti che sono piazzati dietro ad un muro che si riesce a valicare solamente se si ha fortuna quando si aprono le loot crates. Questa è sicuramente una cosa triste per un titolo che si paga e pure tanto. Comunque il suo gameplay continua ad essere piacevole anche se è presente questo progression system.

Anche se la sua storia resta irrisolta, e il suo multiplayer è accompagnato da diverse problematiche, Battlefront 2 riesce comunque ad evocare lo stesso senso di gioia ed eccitamento che caratterizza Star Wars. Ma la cosa che secondo me dovrebbe fare Battlefront 2 è decidere che tipo di gioco vuole essere.

 

mmorpg f2p

notizie

articoli

hardware

Commenti:
Aggiungi un commento:
Perfavore effettua il login per commentare!