Mortal Kombat 11
8.3

Recensione Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11: Il ritorno di uno dei picchiaduro più amati di sempre, sara' all'altezza delle aspettative?

Il ritorno di uno dei picchiaduro più amati di sempre, sara' all'altezza delle aspettative?

Il tempo è il peggior nemico di tutti, può portare alla rovina un franchise dopo diverse mediocri iterazioni che rovinano la sua reputazione o può aiutarlo a diventare leggenda. Per Mortal Konbat 11, il tempo è ancora più importante. Si è ancora confermato uno dei migliori Picchiaduro, se non il migliore, in una generazione di fantastici giochi come Tekken 7, Dragon Ball FighterZ e Street Fighter 5. Questo perchè ha alcune delle migliori meccaniche di gioco, una storia stupenda e un mondo di gioco che ha moltissimi anni alle spalle.

Kronika, il guardiano del tempo, madre di Shinnok, e principale antagonista del gioco, vede uno sbilanciamento tra il bene e il male dopo che Raiden è diventato troppo brutale nel difendere la terra. Tenta di riscrivere la storia per creare una linea temporale perfetta. Questo, come conseguenza, getta sia il passato che il presente nel chaos, mettendo sia i "buoni" che i "cattivi" tutti insieme. Ogni personaggio, da Scorpion a Kitana, hanno diverse versioni di sè stessi, dando vita a delle interessanti reunion durante la campagna.

Non vi offendete, ma molti momenti secondo me sono senza senso. Ma, è veramente impressionante come, da fan di Mortal Kombat, non mi viene mai da storcere un naso quando vedo un cowboy, un cyborg e un conquistatore immortale camminare insieme attraverso un portale mistico insieme. Questo perchè sia il brand che ogni singolo personaggio sono fatti alla perfezione e mi sono divertito in ogni secondo di gioco.

Allo stesso tempo, comunque, la brutalità che presenta questo nuovo titolo (Fatalities e Fatal Blows) della serie Mortal Kombat è uno dei problemi più grossi che deve affrontare. La necessità di far vedere la violenza e il sangue diventa molto spesso inutile, rovinando il flusso delle battaglie.

Meccaniche immortali

Gioco a Mortal Kombat da tantissimo tempo. Anche se non sono mai stato un grandissimo fautore della serie, mi sono sempre divertito a giocare nei panni di Sub-Zero e Scorpion sia in sala giochi che nelle diverse iterazioni del gioco che si sono viste su console. Mortal Kombat 11 è molto più veloce e più difficile delle versioni precedenti. I giocatori, sia nuovi che vecchi fans,i troveranno moltissime cose da amare in questo franchise che dura da ben oltre 27 anni.

Mortal Kombat 11 ha uno stile di gioco leggermente differente da quello che abbiamo visto in Mortal Kombat X del 2015. E' più lento e claustrofobico ed enfatizza la necessità di incalzare sempre l'opponente se si vuole avere una chance. Le Combo generalmente iniziano guadagnando un vantaggio sull'opponente quando ci si trova a pochi centimetri da lui. Una mossa sbagliata può significare perdere gran parte della propria salute, ma se si è abbastanza veloci si può rompere un blocco o parare un colpo guadagnando così un'enorme vantaggio.

Queste meccaniche sono abbastanza accessibili visto che è presente un tutorial ben fatto all'interno di Mortal Kombat 11 che mostra le mosse base, combo e tante altre cose.

Il fallimento dei Fatal Blows

La grande varietà delle meccaniche di gioco e la loro accessibilità rendono ancora più inclementi i Fatal Blows. In ogni combattimento entrambi gli sfidanti possono utilizzare i Fatal Blows quando la loro salute scende vicino allo zero. Queste mosse tolgono il controllo al giocatore e realizzano delle mosse molto spettacolari e violente. Ma le Fatal Blows sembrano un resto del passato glorioso di questo gioco e sortiscono l'effetto opposto ai cinematics di Dragon Ball FighterZ. Sono sicuramente delle mosse spettacolari, ma almeno vorrei la possibilità di disattivarle o di renderle meno invasive.

Inoltre, queste Fatal Blows hanno un effetto profondo sulla narrativa di Mortal Kombat. Rovinano i momenti salienti della storia!

Una meccanica di combattimento degna della saga

La grande varietà di personaggi, quasi tutti giocabili durante la storia, è il mio elemento preferito di Mortal Kombat 11. L'approccio che utilizzo quando gioco con Kotal Khan è completamente diverso a quello che utilizzo con Sub Zero, comunque le meccaniche sono abbastanza profonde da permettere a un nuovo giocatore di utilizzare entrambi facilmente. Ogni personaggio è divertente, sia per la lunga storia che hanno alle spalle in questa saga sia per la nuova grafica che è eccezionale. Ho giocato con quattro diverse versioni di Scorpion e nessuno di loro dava la sensazione di essere simile agli altri nel combattimento.

I nuovi personaggi comunque, come Geras e The Kollector, sembrano molto piatti e noiosi da giocare. Nessuna delle loro mosse, movimenti o il design sono memorabili. Niente mi fà venire voglia di sceglierli e giocare con loro.

Comunque abbiamo a disposizione altri 20 personaggi da giocare, quindi non è un grande problema. Tra la campagna, le diverse modalità di gioco, le partite casual singleplayer e online, le partite ranked etc. abbiamo veramente tanti modi in cui utilizzare questo roater di personaggi così ampio.

Nle complesso Mortal Kombat 11 mantiene le promesse ed è un titolo che ti fà venire voglia di giocare ancora ed ancora, anche dopo aver passato oltre venti ore in pchi giorni facendo Fatality e Brutality.

 



lascia un feedback

Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11 rappresenta la nuova evoluzione di questo iconico titolo picchiaduro. Continuate la saga dei MK attraverso una storia cinematica che continua per oltre 25 anni. I giocatori vestiranno i panni di uno dei tantissimi personaggi sia passati che presenti attraverso una nuova narrativa che pone Raiden contro Kronika, il guardiano del tempo che ha dato vita a tutta l'esistenza. Mortal Kombat 11 offre una quasi infinita possibilità di personalizzazione dei personaggi, fornendo ai giocatori un maggiore controllo e un'esperienza di gioco molto più personale. I giocatori possono personalizzare i combattenti con diverse skins, equipaggiamenti, abilità speciali, mosse di vittoria, Brutality e tanto altro ottenibili attraverso il gameplay. Scegliete tra un'ampia gamma di combattenti con abilità uniche e Fatality, con nuovi personaggi come Geras, un potente e fedele servitore di Kronika che può manipolare il tempo, e personaggi storici come Baraka, Raiden, Skarlet, Scorpion, Sonya, Blade e Sub-zero. Cimentatevi con le diverse modalità di gioco, inclusa la Torre del Tempo la quale permette ai giocatori di mettere alla prova la loro abilità attraverso diverse sfide dando un'esperienza di gioco ancora più profonda a Mortal Kombat 11.

8.3
Positivo:
  • Gameplay che non diventa mai vecchio
  • Storia fantastica
  • Molti contenuti
  • Tutorial molto utile
Negativo:
  • I Fatal Blows rovinano il flusso del combattimento
  • Nuovi personaggi noiosi
Commenti
Effettua il login per commentare!!