Conqueror's Blade
6.8

Recensione Conqueror's Blade

Conqueror's Blade: E' veramente un gioco che puo' essere considerato un MMO?

E' veramente un gioco che puo' essere considerato un MMO?

A volte capita di trovare dei giochi strani che si rivelano molto più interessanti di quello che sembrano a primo sguardo. Conqueror's Blade è uno di questi titoli, anche perchè è descritto come un MMO. Ci sono alcuni elementi MMO nel gioco, ma non sono sicuro che possa essere descritto al 100% come un MMO.

Il gioco è in realtà una versione multiplayer di Mount & Blade. L'unica obbiezione che mi sento di fare è che è stato etichettato come MMO solo per ricevere più interesse dalla community di gamers. Mi è piaciuta molto la serie dei Mount & Blade e sono molto contento che è stato creato un gioco di quel tipo che abbia un multiplayer solido.

Oggi farò una lista delle cose che mi piacciono  di Conqueror's Blade. Ovviamente, elencherò anche le cose che secondo me andrebbero cambiate. Mi sento anche di aggiungere che questo non è un gioco adatto a tutti, e spero che alla fine della recensione di Conqueror's Blade possiate capire se fà per voi oppure no.

La parte MMO di Conqueror's Blade

Mi piace veramente che Conqueror's Blade abbia degli elementi MMO. Però crea delle aspettative che non soddisfa pienamente. Per esempio, cè un sistema di progressione, ma non è pienamente in stile MMO. Però cè da dire che è veramente ben congeniato e mi piace parecchio.

In parte, quello che mi piace parecchio della progressione personaggio, è che è aperta. Sono presenti diversi sistemi interconnessi che necessitano tutti di attenzione. Il personaggio ha dei punti attributo che possono essere usati per aumentare diverse "stat" come attacco, armatura e salute.

Combattendo si otterranno anche dei punti che dovranno essere investiti in uno skill tree che andrà a sbloccare diverse abilità relative all'arma che si stà utilizzando. Si possono sbloccare altre armi e, visto che gli skill points si ottengono attraverso il combattimento, credo che si possano ottenere facilmente gli skill points necessari per ciascuna arma a disposizione.

Un'altra parte del sistema di progressione include anche i tipi di truppe disponibili. Guadagnando "Honor" durante le battaglie, si potranno sbloccare nuove truppe e dei bonus per potenziarle. Una volta che una unità è stata ricercata, si potrà costruire se si hanno abbastanza materiali per farlo. Si può avere solamente un numero limitato di truppe nella propria armata, ma anche questo numero può essere aumentato.

Un'altra parte dell'avanzamento include i livelli individuali delle unità. Man mano che si utilizzano guadagneranno esperienza, e quando passano di livello si potranno investire dei punti sul loro personale skill tree che gli conferisce dei bonus extra.

E' presente anche un albero di ricerca che riguarda la raccolta di risorse nella mappa del mondo. Comunque la parte importante dell'avanzamento è quello delle truppe, cosa che ha senso visto che è la feature principale del gioco.

E' proprio la parte della progressione delle unità che non mi fà considerare Conqueror's Blade al 100% un MMO. Non dico che sia sbagliato definirlo tale, ma si creano delle aspettative sbagliate nei giocatori.

Il crafting in Conqueror's Blade

Un altro aspetto di Conqueror's Blade che lo può far definire un MMO è il sistema di crafting. A differenza di molti MMO, il crafting system consiste solamente nella raccolta di risorse che poi dovranno essere portate ad un NPC che le scambierà con un oggetto di vostra scelta.

Questo sistema sicuramente è atipico, ma ha degli elementi che mi piacciono parecchio. Anche se il processo di crafting non è brillante, il gathering invece è veramente molto bello. Le unità che si possono sbloccare hanno diverse velocità, tipi di attacchi e valori inerenti al lavoro. I contadini, per esempio, non sono certamente la migliore unità da combattimento, ma vi serviranno comunque. Producono molto più lavoro delle vostre migliori unità, quindi ottengono molte più risorse.

Questa è una cosa che secondo me rende più interessante il gathering ed è un ottimo modo per non rendere inutili questo tipi di truppe anche quando si sbloccano quelle più avanzate. Questo sistema, secondo me, spinge i giocatori a concentrarsi di più sul lato industriale che supporta una guerra e sul combattimento stesso.

Comunque, questo sistema non è perfetto, infatti quando si riportano i materiali in città il crafting consiste solamente nello scambio di questi con un NPC. Prima bisogna convertire i materiali grezzi in materiali raffinati, e poi si scambiano questi con diversi oggetti che poi andranno scambiati con un vendor che vende kit di armi per le truppe.

Mi sarebbe piaciuto che il crafting fosse più simile al gathering, ovvero avere una unictà di fabbri per lavorare le armi o di sarti per craftare armature. Inoltre, sembra che con il crafting non si possa fare molto in questo gioco. Infatti, senza alcun tipo di avanzamento nel crafting, i gioctori potrebbero essere meno interessati nel lato economico del gioco, e questo secondo me potrebbe essere un fattore che andrà ad intaccare la longevità di questo titolo.

Il  mondo semi-open di Conqueror's Blade

L'ultima cosa su cui mi vorrei concentrare è l'open world, esattamente quello che ci si aspetta da un MMO. In questo caso, il mondo è realmente open, ma in questo caso non ha proprio tutti gli elementi di un vero MMO.

Quando si parte nella mappa del mondo, si portano con sè truppe e cibo. Quanto velocemente è consumato il cibo dipende dal numero di truppe che si portano e quanto mangiano. Questo influenza direttamente il craft perchè bisogna tornare in citta prima che il cibo finisca.

Quindi la mappa del mondo è abbastanza "aperta", ma viaggiare da una città all'altra richiede parecchio tempo e richiede che sfamiate le truppe mentre viaggiate, oppure otterranno dei tratti negativi che andranno ad intaccare il loro morale o la rigenerazione tra le battaglie. Questo però rende il mondo veramente grande, perchè viaggiare da una parte all'altra della mappa non è nè semplice nè veloce.

Quindi bisogna pianificare la propria rotta con attenzione. Ci sono due fattori da tenere in considerazione quando si harvesta un nodo di risorse. Per prima cosa ogni nodo può essere raccolto una volta al giorno, cosa che secondo me limita molto un giocatore se si vuole concentrare sullo scambio di risorse o sul crafting. Inoltre, i nodi possono essere tassati da qualsiasi fazione stia controllando la zona, il chè vuol dire che bisogna pagare per harvestare molti nodi. Questo limita ulteriormente la possibilità di ottenere risorse.

Il movimento per la mappa di gioco è molto simile a quello di Mount & Blade, e mi piace molto. Sono sicuro che molti non apprezzeranno la restrizione di movimento, ma io sono veramente un fan di questo sistema. Fà sembrare la mappa più grande anche se limita parecchio gli spostamenti. Aiuta anche a dare molto più significato al controllo territoriale delle gilde.

Conclusione: Conqueror's Blade è divertente!

Per concludere credo che il design di questo gioco sia molto chiaro. E' un gioco disegnato intorno a delle battaglie istanziate e tutto il resto è un piacevole contorno. Questo è il motivo per cui non considero Conqueror's Blade un vero MMO. E' molto simile allo stille di War of the Roses con combattimento action e delle truppe di diversi tipi che il giocatore può portare in combattimento per catturare delle bandiere.

Però, a seconda di come lo si chiami o lo si etichetti, il combattimento è molto divertente. Non è serio come quello che si può trovare in altri giochi del genere, ma credo che essendo più "rilassato" sarà apprezzato da un pubblico più grande. Alcune volte amo il realismo, ma altre mi piace tuffarmi in combattimento senza troppi pensieri.

Se siete il tipo di giocatore che ama lo stile di combattimento di Mount & Blade o Mordhau, ma non avete molto tempo per giocare, Conqueror's Blade è il tipo di gioco che fà per voi. Credo che ci sia un giusto bilanciamento tra gli elementi presenti negli altri due giochi perchè non richiede il tempo che bisogna dedicare a M&B, ma ha comunque degli elementi strategici che non si trovano in giochi come Mordhau o For Honor.

Io sinceramente mi diverto molto a giocare a Conqueror's Blade, ma mi piacerebbe vedere più profondità nel sistema di crafting e nell'economia del gioco. Non credo che gli sviluppatori vogliano prendere questa strada, ma penso che sarebbero delle features che potrebbero essere migliorate con pochi sforzi. Per conculdere, Conqueror's Blade è un gioco free to play, quindi non avete nulla da perdere nel provarlo.



lascia un feedback

Conqueror's Blade

Conqueror's Blade

Conqueror's Blade è un gioco sandbox per PC che racchiude le civilizzazioni Asiatiche ed Occidentali. Grazie al suo design lo possiamo considerare un mix tra un gameplay tattico e di azione. I giocatori potranno sperimentare un combattimento fluido combinato a un controllo tattico delle truppe. Il gioco ricrea alla perfezione armi, armature e truppe di molte civilizzazioni come le spade dei cavalieri Europei e le armi degli alabardieri Svizzeri. Inoltre, Conqueror's Blade offre una funzionalità sandbox grazie alla quale i giocatori potranno conquistare vasti territori.

6.8
Positivo:
  • Combattimento divertente
  • Sistema di progressione profondo
  • Grafica accattivante
  • Open world ben studiato
Negativo:
  • Crafting scarno
  • Economia con poca importanza
  • Classi gender locked
Commenti
Effettua il login per commentare!!