Fortnite

Fortnite

PC Battle Royale Fantasy
Data Di Uscita: 25/07/2017
8.1

Fortnite - Epic Games denuncia due Youtubers per distribuzione ed utilizzo di Cheat

MMO-Arena Nessun Commento News
Epic Games denuncia due Youtubers per distribuzione ed utilizzo di Cheat

Epic Gams ha nuovamente dimostrato che non scherza quando si usano i cheat in Fortnite. Questa volta, Epic Games ha denunciato due YouTubers per infrangimento dei copyright e per aver usato e distribuito dei cheat. Secondo i dossier depositati alla corte Federlae del Nord Carolina, Epica stà accusando Brandon "Golden Modz" Lucas, un famoso YouTuber con oltre 1.7 milioni di subscribers. Nel dossier è nominato anche Colton "Excentric" Conter.

Questa è una infrazione del copyright e del contratto di Fortnite, gli accusati hanno infranto il copyright della Epic Games distribuendo ed utilizzando dei programmi che interferiscono con il codice posto sotto copyright di Fortnite.

"Entrambi gli accusati hanno pubblicato links a siti che vendono i programmi in questione per costi che variano da $55 a $340. Questa cosa influisce negativamente sia sulla Epic Games che sugli altri membri della community." Ha scritto la Epic nel capo d'accusa.

La Epic ha anche fornito dei video che mostrano gli accusati dare i codici da utilizzare con i programmi in questione e mentre utilizzano i cheat loro stessi per trollare altri giocatori uccidendone dozzine per vincere le partite.

A Settembre, Golden Modz ha postato un video chiamato "Golden Modz Sued by Fortnite" nel quale sostiene di essere vittima di discriminazione:

9 dei miei recenti video sono stati rimossi dalla epic games per infrazione del copyright. Mi sento come se fossi discriminato perchè ci sono molti alti YouTubers che fanno dei video su Fortnite. Caricherò altri video molto presto, probabilmente nei prossimi giorni. Grazie a tutti per il supporto a questo canale. Apprezzo molto tutte le visualizzazioni, i like e i subscribers. Tornerò presto!

Epic non ci và per il sottile quando si tratta di lottare contro i cheaters. Forse vi ricorderete che lo scorso Novembre la compagnia accusò un ragazzo di 14 anni di aver usato un programma che interferiva col codice del gioco.

Vi aggiorneremo quanto prima per farvi sapere come si evolve questa storia, stay tuned!

 

Articoli Correlati

Commenti:
Perfavore effettua il login per commentare!