Crytek lancia il CryEngine 5.4 Con Vulkan support

Crytek lancia il CryEngine 5.4 Con Vulkan support

Conosciuto per la famiglia dei giochi Crysis, la fortuna della Crytek è stata in declino per diverso tempo: Nel 2014 lo staff si è lamentato per stipendi non pagati anche se la compagnia ha negato le notizie che riportavano la sua bancarotta e la partenza di membri chiave dello staff. Nel 2016 laCrytek ha confermato di essere con l'acqua alla gola, chiudendo parecchi dei suoi studios, uno dei quali fu salvato dall'estinzione dalla Creative Assembly della Sega.

Adesso, laCrytek sta annunciando il suo CryEngine 5.4, l'ultima release del suo engine che spera di competere con Unity e Unreal. Il cambiamento più grande apportato con la nuova release è il supporto per il low-level API Vulkan. Questa funzionalità, comunque, è disponibile solo nella versione beta.

Le altre nuove features incluse nel CryEngine 5.4 comprendono l'integrazione del tool Substance Designer, l'abilità di fondere e integrare diversi oggetti nel terrain mesh per maggiori dettagli e flessibilità, un nuovo Entity Component System, nuovi dettagli per la vegetazione e un nuovo supporto per il subpixel morphological anti-aliasing (SMAA), temporal anti-aliasing (TAA) e supersampling.

Il CryEngine 5.4 è disponibile già adesso, anche se la Crytek non ha indicato quando il primo gioco basato su questo Engine sarà disponibile. Maggiori informazioni ed esempi sono disponibili sul sito ufficiale.