PS4 & Xbox One - Ricordiamoci di pulire la console!

Ricordiamoci di pulire la console!

In questi ultimi anni, soprattutto dopo la comparsa della pandemia globale da Covid – 19, il settore dei videogiochi sta conoscendo un momento di gloria e di notorietà che ha praticamente moltiplicato all'infinito il successone del settore già riscontrato nella prima metà dei mitici anni Ottanta.

Dopo una mirabolante evoluzione dal bianco e nero ai colori, dai primordiali otto bit fino ai più dinamici 16 bit, dalle prime sperimentazioni con il 3D fino ad una risoluzione grafica sempre più dettagliata e realistica. Non dimentichiamo poi come, di generi e di piattaforma di gioco, ce ne sono davvero per tutti i gusti, ma soprattutto per tutte le tasche.

Con lo sviluppo ulteriore di Internet e dei servizi web poi, oltre a poter acquistare digitalmente i propri giochi del cuore, si è andata a delineare sempre di più la figura del gamer professionista grazie a piattaforme video come Twitch e YouTube ed anche ai tornei ufficiali sponsorizzati dai maggiori brand del settore videoludico.

Ma c'è una cosa che un po' tutti i videogiocatori, dal casual gamer fino a quello più appassionato, spesso e volentieri si dimenticano di fare, un po' per noia ed un po' perché semplicemente la cosa cade nel dimenticatoio, ed è quella di pulire la console di gioco. Sia essa PC oppure una tra le tante altre più note come Nintendo Switch, PlayStation o Xbox.

Sulle tanto amate console si annida spesso una più che discreta quantità di sporco e di batteri, ma se ci si ferma un momento a pensarci è perfettamente logico poiché si sta sempre parlando di un controller che si tiene sempre in mano ed un case che va poggiato tra mobile e schermo.

Come dimostrato dalle indagini di Betway, uno dei casinò online più gettonati e sicuri del momento, infatti, il PC e le maggiori console sono diventate una vera e propria dimora per tanti tipi diversi di batteri risultando poi, e qui la cosa si fa decisamente più “stomachevole”, persino più sporche dei gabinetti o delle maniglie delle porte. 

Se avete mai fatto portare a riparare il vostro computer, o avete smontato la sua tastiera per fare una piccola modifica fai da te, avrete sicuramente notato come il risultato cromatico non sia certo dei più “invitanti” visto che si tratta di un misto di polvere, muffa ed anche pelle umana.

 

Naturalmente non si tratta di un vero e proprio problema per la salute, un discorso a parte sarebbe da fare per chi soffre di allergie specifiche come per la polvere, ma a volte basta qualche piccolo accorgimento in più per giocare in maniera “più pulita”.

Pulire l'attrezzatura da gaming una volta alla settimana è un buon inizio, ma occorre comunque utilizzare detergenti e prodotti specifici senza candeggina per trattare le superfici in plastica senza danneggiare i circuiti al loro interno. Infine asciugare il tutto con un panno in microfibra toglierà  polvere, impronte ed aloni dando una nuova luce alla vostra console o al vostro PC. Naturalmente ricordatevi prima di staccare i cavi per una pulizia più approfondita e sicura!

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!