Halo Infinite avrà delle micro-transazioni e tecnologia anti-cheat

Microsoft e 343 Industries stanno pianificando di introdurre delle micro-transazioni all'interno di Halo Infinite e qualche sorta di tecnologia anti-cheating sulla versione per PC. Questo è emerso come conseguenza di nuovi annunci di lavoro inseriti da parte di queste compagnie.

Il primo posto di lavoro ricercato è per un Online Experience Design Director il quale supervisionerà le micro-transazioni e la "progressione" sia all'interno che fuori dal gioco. 343 stà cercando qualcuno che riesca a mettere i giocatori davanti a tutto, incoraggiando al contempo i giocatori a tornare giorno dopo giorno con i loro amici. Halo infinite permetterà ai giocatori di esprimere la loro passione per Halo, cosa che include ma non è solamente limitata alle micro-transazioni.

Come possiamo notare, Halo 5: Guardians aveva anch'esso delle micro-transazioni ma non rientravano nella categoria pay-to-win. Le micro-transazioni, cosa che preoccupano sempre molti giocatori, sono prolificate all'interno di molti giochi dopo il lancio di Halo 5.

343 e Microsoft vogliono costruire un sistema di progressione e una esperienza di gioca da Tripla A per Halo infinite. Le posizioni di lavoro ricercate fanno molti riferimenti alle funzionalità social e di intrattenimento che aiuteranno a mantenere i giocatori incollati agli schermi.

Con Halo Infinite, la Microsoft stà anche pianificando di fare qualcosa che non aveva fatto con Halo 5 e non faceva dai tempi di Halo 2, ovvero rilasciare la versione per PC. Con questa mossa, la Microsoft stà sviluppando ovviamente delle preoccupazioni riguardo al cheating. La 343 stà assumendo un Senior Software Development Engineer per supervisionare la implementazione del sistema anti-cheat e tutte le funzionalità che garantiranno la sicurezza del client di Halo Infinite.

La Microsoft e la 343 stanno cercando delle soluzioni anti-cheat di terze parti. Sia che utilizzino un tool di terze parti, o qualcosa di sviluppato internamente, o una combinazione delle due, la Microsoft e la 343 vogliono che la versione finale del gioco includa un end-to-end anti-cheat e delle funzionalità intensive per la sicurezza.

Tags:
Ti è piaciuto questo articolo?

mmorpg f2p

notizie

hardware

Commenti:
Aggiungi un commento:
Perfavore effettua il login per commentare!