Guild Wars 2 - La community di Guild Wars 2 stà diventando tossica?

La community di Guild Wars 2 stà diventando tossica?

Per anni Guild Wars 2 è riuscito ad essere un gioco in grado di fornire un grandissimo senso di cooperazione e di community alla sua popolazione amante del PvE in un modo che è stato apprezzato sempre da tutte le tipologie di giocatori. Questo è quell'aspetto che ha reso Guild Wars 2 un MMO in cui mi fà sempre piacere tornare. Poi, ArenaNet ha deciso di aprire i contenuti e le gilde in modo tale che i giocatori potessero interagire con altri gruppi invece di rimanere sempre "incastrati" all' interno di uno. Anche se la community ha una eccellente reputazione, sembra che col passare degli anni molti giocatori stiano diventando "tossici". Ecco cosa è successo.

Quando Guild Wars 2 è stato creato, il mondo era immenso, e ogni evento maggiore era trattato come un qualcosa che tutti i giocatori avevano il diritto di fare in maniera equa. I punti negativi del gioco ruotavano intorno ai dungeons in exploration mode e su come era strutturato il PvP. Poi dopo è arrivato Heart of Thorns. Sicuramente non è stata una cosa che ha migliorato la qualità dell'esperienza di gioco per i giocatori PvE, ma ha fornito ai giocatori PVP un maggiore senso di appartenenza a una comunità.

I Fractals hanno iniziato a prendere forma, sono stato introdotti i Raids, le specializzazioni e le masteries sono diventate un nuovo modo per essere valutati e avere un rank, e all'improvviso molte persone hanno deciso che non fosse necessario comprare questa espansione. Sono stato il primo a capire che GW2 era fantastico per le sue meccaniche casual grazie alle quali, senza doversi far uscire il sangue dalle mani e dagli occhi, era possibile raggiungere quasi tutti gli obbiettivi del gioco. Prima di Heart of Thorns, era normale, ogni giocatore casual poteva concludere la maggior parte dei contenuti. All'improvviso, sono comparse le nuove specializzazioni e le nuove masteries, i boss hanno iniziato a richiedere delle meccaniche specifiche, ma la cosa più interessante è stata l'aggiunta dei Raids e mappe come Dragon's Stand e Auric Basin che richiedevano coordinazione, e in molti casi, delle builds specifiche o delle skills per poterli completare.

In questo modo ArenaNet ha creato una frattura tra i giocatori, tra coloro che amavano giocare una specifica classe con la build che amavano,e coloro che giocavano classi e specializzazioni in funzione del team o degli eventi che dovevano completare. Cosa ha avuto a che fare questo con la community? Bhè, tutto! Schifare alcune specializzazioni è qualcosa che succede molto spesso in GW2. Non conta più quello che si gioca bene, ma quello che si gioca. Nei Raids, per esempio, quando si affronta Octovine e si ha una cattiva composizione dei partecipanti, gli altri giocatori immediatamente criticano chi non stà facendo esattamente quello che credono debbano fare.

Non dico che in ogni caso i giocatori sbaglino a far notare che una classe o una specializzazione debba essere giocata in una certa maniera. ArenaNet ha creato le specializzazioni e le meccaniche dei nemici proprio con questo scopo, ovvero i giocatori devono giocare una classe che sia il "counter" del particolare nemico che si affronta. Tutto questo ovviamente è aplificato all'ennesima potenza quando si parla di Structured PvP.

Qualche settimana fà, ho parlato di come il cambiamento alle classi ha fatto diventare la mia mediocre build Scrapper in una build top del meta attuale. Ecco un segreto riguardo a questo. Il mio Scrapper usa due pistole! Non importa che l'efficacia del mio Scrapper con due pistole sia abbastanza alta, o che le sue abilità counterino alla perfezione le classi con alta mobilità come mesmers e thieves, semplicemente il fatto che il giocatore non stia usando una build che è riconosciuta all'unanimità OP causerà insulti e critiche da parte degli altri membri del team quando si è vicini a perdere.

Vorrei comunque che prendeste quello che ho detto con le molle. Il quadro che ho dipinto è di una community arrabbiata, tossica e pessimistica, cosa che sinceramente non è. Trovo sempre molte persone pronte ad aiutare. Ma come in goni caso, la minoranza "tossica" non esiterà mai a rovinare l'esperienza di gioco degli altri. Quindi prendete questo articolo come una rassicurazione per tutti coloro che sono stati insultati o criticati, non è colpa vostra! Nei giochi bisogna divertirsi, è questo l'importante! Quindi giocate qualsiasi classe o build vi faccia divertire e fregatevene di quello che dicono o pensano gli altri.

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!