Final Fantasy XIV - I Contenuti Che Molti Non Vedranno

I Contenuti Che Molti Non Vedranno

Ci sono molti contenuti in Final Fantasy XIV che non vedrò mai. E' vero che ormai si trova tutto su youtube, ma ciò che il mio personaggio potrà vedere con i propri occhi è un'altra storia. E questo lo dice qualcuno che ha già visto molto di più di ciò che vedranno altri giocatori (è da diverse patch che ormai mi cimento in difficoltà savage ed extreme, cose che la maggior parte dei giocatori ancora non ha visto o provato).

Qualche settimana fa ho ucciso Exdeath in modalità Savage per la prima volta. Per chi non lo sapesse, Exdeath, in difficoltà Savage, non è un singolo Boss, ma ciò che precede un avversario molto difficile: Neo Exdeath. E' qualcosa di veramente impegnativo, più di qualsiasi cosa che si può vedere nella modalità Normal di Omega.

Interessante vero? Peccato che sia una vergogna che molti giocatori non lo vedranno mai. La cosa bella è che essendo molto difficile, probabilmente anche io non lo rivedrò a breve. Questo vuol dire che non vedrò molti altri boss esclusivi. Infatti la serie 'Ultimate' in arrivo, che debutterà con la patch 4.1, sarà sbloccata dopo il completamento di O4S. Sono veramente triste per questa cosa, ma mi preoccupa? Non molto.

Comunque, preoccupa altre persone, e ne capisco il motivo. C'è molta attesa per la 'Ultimate' e capisco che per molti sia come sentire parlare di una festa a cui non si sarà mai invitati. Un thread sul Forum Ufficiale parla proprio di questo, dove le persone si lamentano che sarà molto difficile (se non quasi impossibile per molti) prendere parte alla modalità 'Ultimate' e si chiedono soprattutto perchè la Square Enix investa così tanto tempo a sviluppare dei contenuti che solamente lo 0.5% delle persone potranno vedere.

La risposta a questa domanda potrebbe essere semplice, ovvero che non vuol dire che se non si è in grado di fare qualcosa questa comunque non dovrebbe essere li a disposizione, quasi come fosse una chimera. Ma secondo me la questione è più profonda e riguarda quello che succede quando i giocatori degli MMO raggiungono i propri limiti.

Mi ricordo quando da piccolo giocavo a WoW, e c'erano veramente tanti contenuti che non sono riuscito mai a vedere anche se passavo mesi e mesi a cercare di prepararmi per potervi accedere. Blackwing Lair? No, mai fatto. Icecrown? Nessuna possibilità. Non era per mancanza di volontà, ma anche perchè riuscire trovare un gruppo per affrontare quei contenuti era molto difficile.

Nel caso di Final Fantasy XIV, tutto ciò che è definito come 'casual' può essere fatto da chiunque, raids da 24 persone, dungeon da 8 persone in normal mode etc. Per adesso, Binding Coil of Bahamut, secondo me, rimane uno dei contenuti migliori del gioco ed è molto importante per la storia, ma era difficile come come un 'Savage' prima del party finder cross-realm. Molte persone erano costrette a vedere le cutscenes su youtube, perchè era l'unico modo che avevano per vederle.

Dall'altra parte, invece, ci sono persone che si sono macinate il gioco e hanno battuto O4S la prima settimana. Sono su un paio di canali Discord per i raids, e sento molte persone dire che questo gioco non ha contenuti. Questo rivela che per la maggior parte dei giocatori, una volta ultimata la modalità 'Savage', non resta molto altro da fare all'interno del gioco.

Ma se completi la modalità Savage la prima settimana in cui è uscita, vuol dire che passerai mesi con questa sensazione addosso. La modalità Ultimate esiste per questi giocatori, e credo che meritino qualche stimolo nuovo, quindi penso che sia stata la mossa guista introdurla.

Secondo me, quando le persone criticano contenuti come questi è un pò come la storia del lupo che non riesce ad arrivare all'uva e dice che è acerba, ovvero perchè sanno benissimo che non riusciranno mai a completarli. Non è a causa di mancanza di tempo o di volontà, ma perchè gli manca qualcosa di fondamentale, come un party statico o un gruppo di amici, o semplicemente il coraggio di provare. E contenuti come la modalità Ultimate sono solo un modo per ricordare alle persone i propri limiti.

Per altri,invece, sono solo un promemoria per ricordargli che non sono abbastanza bravi. Ho fatto Susano qualche settimana fa e sono rimasto sconcertato del fatto che ci fossero delle persone che faticavano a farlo, ma comunque questo è stato un pensiero stupido perchè quasi un anno fa avrei avuto le medesime difficoltà. Per le persone che faticano a scalare la collina davanti a loro capisco che sia molto frustrante vedere che gli sviluppatori aggiungono continuamente altre montagne molto più alte da scalare.

Credo che questo sia derivato dal fatto che i contenuti degli MMORPG del mainstream stiano diventando sempre più facili. Le persone sono state abituate per decadi ad affrontare contenuti che con pochi sforzi potevano essere completati e proprio per questo non si sono mai trovate faccia a faccia con i propri limiti, dovendo cercare un modo di superarli. Quindi penso che la maggior parte dei giocatori non sappia neanche cosa debba fare per diventare abbastanza bravo per poter affrontare la 'Ultimate'.

Credo che la soluzione a questo problema non sia evitare di creare contenuti che non siano accessibili a tutti. Il gioco è pieno di cose che non sono mai riuscito a fare molto bene, ma non mi lamento del fatto che siano presenti. Secondo me, sarebbe necessario introdurre un qualcosa che guidi più facilmente i giocatori dal raggiungimento del cap ai contenuti high-level. Teoricamente ciò che andrebbe fatto sarebbe completare gli extreme primals, ottenere armature e armi, quindi passare alla modalità Savage, ma la realtà delle cose è che è molto più complicato di così, serve molta preparazione e abilità personale.

Se il sistema di mentoring fosse stato decente, ci sarebbero stati molti giocatori che avrebbero aiutato altri a superare il loro limite, ma ultimamente il mentoring non ha senso. Questo, unito al fatto che il loot system della modalità 'Savage' rende proibitivo affrontare i boss più di una volta a settimana e che è impossibile affrontare un Boss con qualcuno che lo abbia già buttato giù, vuol dire che i giocatori non avranno molte chances di fare esperienza. Questo rende la modalità Ultimate una chimera e un traguardo irraggiungibile per la maggior parte dei giocatori.

C'è stato un periodo felice, quando è uscito Stormblood, che ogni persona era in grado di fare qualsiasi cosa. Susano era il combattimento più difficile nel gioco. Ma poi con la modalità Savage è cambiato tutto.

Quello di cui abbiamo bisogno è di un qualcosa che mischi le carte, ovvero dei contenuti per chi non riesce ancora a fare la modalità Savage. Sono convinto che la community hardcore meriti la modalità Ultimate, ma allo stesso medo credo che chi non sia ancora pronto per la 'Savage' meriti qualcosa di nuovo su cui mettere le mani e che lo sproni a continuare a giocare.

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!