Il Crowdfunding e' veramente una cosa positiva?

Il Crowdfunding e' veramente una cosa positiva?

Le campagne Kickstart hanno racimolato oltre 1.9 miliardi per supportare oltre 257,000 progetti a partire dal 2009. GoFundMe ha permesso alle persone e ai progetti di racimolare oltre 5 miliardi fin dal loro lancio. L'ascesa del crowdfunding ha fatto esplodere i modelli tradizionali di finanziamento e non sembra rallentare la sua scalata.

Non c'è dubbio che il crowdfunding abbia donato una piattaforma essenziale agli artisti e ai creatori di contenuti che altrimenti avrebbero avuto problemi ad ultimare i propri progetti dovendo competere con le grandi aziende. in molti modi, anche lo sviluppo dei videogiochi ne ha giovato. I giochi che non sarebbero mai sopravvissuti alla concorrenza dei grandi publishers hanno trovato i fondi necessari per portare avanti il proprio sviluppo.

Spesso, quindi, il crowdfunding si è rivelato essere una cosa positiva per lo sviluppo di videogiochi. Ma la cosa che vorrei analizzare oggi è se il crowdfunding sia veramente una cosa positiva per il mondo del gaming.

Ci sono molti aspetti, infatti, per cui il crowdfunding non è propriamente una cosa positiva. Uno dei primi riguarda un fatto etico. Tipicamente, gli sviluppatori presentano delle idee ai publishers, grandi studio o a degli investitori. In ognuno di questi casi, la decisione se stanziare i fondi è presa da persone che hanno esperienza nell'industria e possono prendere delle decisioni sensate. Il crowdfunding non si basa sull'esperienza di persone del settore, e quindi molto spesso vengono finanziate delle cattive idee.

Per esempio, quando gli sviluppatori di Crowfall hanno annunciato la loro idee di inserire delle campagne dinamiche, creando diversi servers con diverse regole, è stata una mossa coraggiosa. Non ci sono molti giochi, o nessuno, con una tecnologia simile. ArtCraft stà prendendo una strada innovativa, e ha già dimostrato di essere in grado di implementarla. Mentre il crowdfunding ha avuto fiducia nella loro idea, uno studio o degli investitori del settore avrebbero fatto un'analisi molto più accurata del loro progetto, andando ad analizzare molti aspetti dal punto di vista tecnico della cosa.

Per Crowfall ha funzionato quindi, ma molti altri progetti hanno fallito. Star Citizen, per esempio, ha problemi nell'integrazione il combat engine in prima persona con il loro engine di simulazione del volo. Anche se Squadron 42 è stato dichiarato quasi finito un paio di anni fa, ancora non è stato rilasciato e questo fà venire seri dubbi che sicuramente degli esperti del settore si sarebbero fatti venire fin da subito. Ma le persone che hanno sovvenzionato il gioco tramite crowdfunding non si sono posti il problema, spesso perchè noi giocatori ci innamoriamo delle idee, sia che siano realizzabili o no.

L' hype sicuramente butta fumo negli occhi, e può sviare una campagna crowdfunding anche se in maniera intenzionale. Spesso i sostenitori di progetti Kickstart li vedono come una promessa, ma in realtà sono solamente una scommessa che non è certo se sarà realizzabile.

Il problema è che nei progetti Kickstart si fanno tante promesse, molte sono sensuali e seducono i sostenitori e giocatori, ma il punto è che possiamo prometere anche la luna, ma che senso ha se non si può raggiungere? Sicuramente degli esperti del settore, i grandi studio e publishers, riescono a capire immediatamente quanto siano realizzabili delle idee e fanno di conseguenza le loro valutazioni se finanziare o no un gioco. Anche perchè, per loro si tratta di business, non di passione, quindi difficilmente aprirebbero il portafoglio se non perfettamente certi che il progetto che stanno per finanziare sia veramente attualizzabile.

In passato abbiamo visto molti publishers declinare diversi progetti che a noi ci sembravano interessanti, cosa per cui ha avuto così tanto successo il crowdfunding. Proprio per questo ci sono veramente molte ragioni per cui il crowdfunding rimarrà uno dei metodi più usati per raccogliere finanziamenti. Anche se è un sistema che presenta molti problemi.Come ogni altra cosa, può essere un grande strumento nelle mani di persone competenti, ma molto pericoloso in mani di neofiti.

Comunque, che sia un sistema buono o cattivo, siamo noi a controllare i nostri soldi. Vi lascio solo con un ultimo avvertimento. Potete supportare un progetto perchè vi piace il team che si nasconde dietro ad esso o semplicemente perchè vi piace l'idea e volete vederla realizzata, ma ricordatevi che non state acquistando un prodotto. State facendo una donazione. Sia che si parli di comprare una macchina o di aiutare un videogioco, fate le vostre ricerche e siate sicuri di quello che state facendo prima di spendere dei soldi. Non impegnate mai dei soldi in qualcosa di cui non siete certi, a meno che non sia un problema per voi perdere quei soldi. Questo è un consiglio finanziario che si può applicare praticamente a qualsiasi cosa, e il crowdfunding non fà di certo eccezione.

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!