Generale - Breach e' il figlio mutante di League, Left 4 Dead e Diablo

Breach e' il figlio mutante di League, Left 4 Dead e Diablo

Al PAX West di quest'anno, abbiamo avuto l'opportunità di vedere Breach, il nuovo ambizioso ARPG della QC Games. GC Games è composta da molte persone, ma due dei fondatori sono dei nomi conosciuti nel mondo degli MMO, Dallas Dickinson e Gabe Amantangelo (SWTOR  e Warhammer: Age of Reckoning). Breach è una combinazione di meccaniche e generi che crea una cosa del tutto nuova nel panorama dei F2P, e devo dire in maniera molto interessante.

Breach è un Action RPG in terza persona con un HUB principale dal quale si può accedere a moltissimi dungeons istanziati. Mostri, loot, sfide ed eventi sono tutti randomizzati, ma il boss finale è sempre ben "conosciuto". Potete vederlo come un Diablo in terza persona. Nella release ufficiale sarà presente una lunga campagna, alla quale verranno costantemente aggiunti nuovi livelli e video cinematici, ma ciò che rende veramente divertente il tutto è la possibilità di fare i dungeons in modalità co-op.

Giocare con gli amici per sempre

All'interno del gioco sono presenti 20 classi al momento, con tante altre in arrivo, e ognuna di loro appartiene a una differente scuola di magia. Qualsiasi cosa (dall'arcano, al tecnologico alla necromanzia) è rappresentato all'interno del gioco, e ogni classe livella in maniera indipendente (simile alle professioni di FFXIV). La cosa bella di Breach è che non ci si dovrà mai preoccupare di essere di livello troppo alto o troppo basso rispetto ai nostri amici. Possiamo anche essere dei maghi di livello 20 e il nostro amico un gunslinger di livello 2, ma potremo giocare comunque insieme grazie al sistema di progressione orizzontale.

E anche se gli equipaggiamenti del nostro personaggio sono indipendenti dalle loro stats, si potrà sempre avanzare nel gioco sbloccando nuove skills, trovare nuovi oggetti che migliorano le nostre stat e trovare delle gemme che cambiano le nostre prestazioni (in stile League of Legends). Infatti è stato specificato che Breach seguirà il modello F2P di LoL. Ogni settimana ci sarà una rotazione gratuita di classi da provare, e quelle che non abbiamo sbloccato potranno essere acquistate con delle monete guadagnate giocando oppure acquistandole nello shop.

Oh mio dio sono un Demone!

Fino a questo momento mi sono scordato di parlare del Veil Demon. Breach è anche un gioco 4v1, non solamente un RPG co-op puro. Quindi se si vuole, si può prendere il mantello del Veil Demon, una sorta di creatura che tormenta e combatte contro i giocatori mentre cercano di farsi strada verso il boss finale. Saremo una sorta di creatura bloccata tra due mondi, quindi non combatteremo i giocatori direttamente, fino a quando non prenderemo possesso dei nemici all'interno del livello corrente, una cosa fichissima a mio avviso. Si potranno anche piazzare trappole e utilizzare una miriade di mezzi per rallentare i giocatori. Sembra quasi di stare giocando a Dungeon Master, e il Veil Demon ha le proprie classi e il proprio sistema di progressione. Ma non temete, se volete giocare solamente contro la IA potrete farlo.

Ma questa è pura Magia!

Il combattimento è un misto tra tab-targeting e skill-shots, in stile Guild Wars o ESO. Si potrà giocare come healer, tipo l' Arcade Mender, ma si potranno utilizzare anche delle skills di altre classi. Quando si livellano le classi, si potrà creare una build personalizzata con tutte le loro skills e abilità, sempre che siano nella stessa scuola di magia.

Quello che secondo me è veramente interessante è la possibilità di vedere tutti i nemici che si incontreranno prima di ogni run, in modo tale da scegliere le skills e le classi più adatte alla situazione. Ricorda molto lo stile dei MOBA dove bisogna anche pianificare una strategia.

Ogni dungeon ha un layout specifico, ma le sfide e i mostri che si incontreranno saranno random ogni volta, e ovviamente anche le ricompense. E non si riceveranno queste ricompense prima della fine del dungeon. Non riceveremo nulla se si lascerà il dungeon in anticipo o se faremo un rage quit.

Il combattimento funziona bene sia con tastiera e mouse che con il controller, cosa che lascia intendere il fatto che Breach molto probabilmente approderà anche su PS4 e XBox One. E' un gioco che si adatta molto ai casual gamers, infatti ci potrà tenere incollati allo schermo per ore o si potranno fare delle sedute di gioco anche di soli 15 minuti.

Sono curioso di vedere quanti contenuti saranno presenti nel prodotto finale, e quanto velocemente la QC saprà aggiungere nuovi livelli e classi per mantenere il gioco fresco. Per adesso ho una gran voglia di provarlo. Questo è un buon segno perchè non mi capita spesso. La prima Alpha di Breach dovrebbe iniziare nelle prossime settimane, quindi tenete d'occhio MMO-Arena perchè vi terremo aggiornati!

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!