Albion Online - Intervista - Giorno di Lancio e Oltre

Intervista - Giorno di Lancio e Oltre

Albion ormai è stato lanciato e il team di mmorpg.com ha intervistato Stefan Wiezorek per scoprire cosa ci riserva il futuro.

MMORPG: Il giorno del lancio è fianalmente arrivato! Come si è preparato il team al grande evento? Sacchi a pelo? Pizza?

Stefan Wiezorek: Dopo essere stati in closed beta per due anni, speriamo di aver fatto tutto ciò che era necessario per avere un lancio senza intoppi. Incrociamo le dita! Certamente, quando si lancia un MMORPG è sempre una sfida, quindi qualche sacco a pelo e pizza fanno sicuramente parte delle nostre scorte di emergenza.

MMORPG: Come mai questa divisione tra tiere della release? Cosa succederà ai giocatori che arriveranno in futuro nel gioco? Ci sarà qualche meccanica per stare al passo coi tempi?

Stefan Wiezorek: Durante i nostri svariati alpha e beta test, abbiamo fatto tanta esperienza con una release effettuata in questo modo. Chiunque abbia uno status Legendary partirà il 17, Epic il 18 e tutti gli altri il 19. Questo ci aiuterà anche a monitorare i carichi di lavoro dei server, soprattutto perchè molta gente impazzisce il primo giorno di lancio. Dai test effettuati sappiamo che partire un giorno o due prima degli altri è un bel vantaggio, ma non rovinerà il gioco alla lunga.

MMORPG: Adesso che il giorno del lancio è arrivato, ci saranno alcune caratteristi o locations che saranno sotto stretta osservazione?

Stefan Wiezorek: La cosa positiva è che abbimo all'attivo 2 anni di beta test, e il mondo non è cambiato molto dalla ultima beta. Comunque abbiamo dei modelli dettagliati di come la popolazione si distribuisce nel mondo. Cosa non sappiamo attualmente è quanti giocatori attivi avremo nei momenti di picco. Ovviamente, siamo preparati a un incremento di popolazione. Ma conoscendo internet, non saremmo di certo i primi a essere "colpiti" da una popolazione più alta del previsto.

MMORPG: Quanto velocemente sarà possibile effettura modifiche se qualche giocatore troverà degli exploit? Quale sarà il procedimento?

Stefan Wiezorek: Quello che ci può aiutare è il fatto che Albion è un gioco molto competitivo ad alti livelli, e differenti fazioni hanno già combattuto durante i beta test. Comunque speriamo che l'uso e la scoperta di exploit sia minimo. Se , ovviamente, ne sarà trovato qualcuno avrà certamente la massima priorità, ma non avrà impatto sul naturale flusso del gioco. Se, d'altra parte, uscirà fuori qualcosa di estremo, entreremo immediatamente in azione.

MMORPG: Dopo aver effettuato il lancio e gli hotfix più importanti, che cosa seguirà? Cosa si potranno aspettare di vedere i giocatori in futuro?

Stefan Wiezorek: Posteremo una dettagliata "road-map" qualche settimana dopo il lancio. Come sempre, la lista delle nuove caratteristiche e miglioramenti è lunga e continuamente aggiornata. Quindi le aree in cui metteremo maggiore attenzione saranno l'arena PvP, delle caratteristiche dedicate alle gilde e un interfaccia molto migliorato del marketplace, che aiuterà molto i giocatori che si divertono a commerciare.

MMORPG: Quali sono i piani a lungo termine di Albion?

Stefan Wiezorek: Siamo un team di sviluppo di 50 persone che ha due priorità:

Concentrarci al 100% su Albion, perchè il nostro unico gioco.

Continuare a sviluppare ed espandere il gioco con tutte le nostre forze, e non ci rallenteremo minimamente solo perchè il gioco è già stato rilasciato. Per noi la release è solo un passo in più verso il nostro scopo, che è vedere Albion ancora vivo tra 10 anni.

 

lascia un feedback

Commenti
Effettua il login per commentare!!