Devo dire che non è passato troppo tempo da quando mi è scoppiata la passione per i Realm vs Realm. Questo vuol dire che in passato non mi sono dedicato a sufficienza ai RvR di giochi come Warhammer oppure Age of Camelot. Tutto è iniziato con Aion della NCSoft dove, insieme alla mia agguerrita gilda, correvo dietro agli asmodiani con gli occhi inniettati di sangue. Conqueror's Blade è il nuovo MMO che mira a far rivivere quelle emozioni con le sue epiche battaglie e gli assedi massivi alle fortezze, e oggi sono qui per parlarvi di questo nuovo titolo.

Etichettato come un MMO medievale, Conqueror's Blade all'inizio sembra una fusione tra Total War e For Honor. Entrambi sono caratterizzati da elementi medievali e dalla grande confusione che si può respirare sul campo di battaglia. Fortezze giganti cadono sotto gli attacchi di ondate di truppe, i trabocchi lanciano palle di fuoco nei cieli, e miriadi di freccie oscurano il sole. Sembra tutto incredibile, ma entrambi hanno fallito a conquistare il mainstream degli MMO.

I giocatori che approdano su Conqueror's Blade si ritroveranno in una schermata di creazione personaggio, dove potranno scegliere la classe e alcune caratteristiche del proprio generale. Chiunque abbia giocato a Mount & Blade, For Honor o qualsiasi MMO troverà familiare questo sistema. La creazione personaggio è molto fluida e curata ed è impressionante visto lo stadio iniziale del gioco. Comunque, anche se ho optato per un gerriero con spada e scudo, si potrà scegliere tra diverse opzioni come le picche, alabarde e archi, cosa che permette ai giocatori di scegliere il playstyle che più gli si addice. Ci sono sei tipi diversi di generale da scegliere ma credo che in futuro ne aggiungeranno altri. Come molti giochi tattici, ci sono molte skirmish disponibili, e oltre alle missioni PvE possiamo trovare missioni PvP, missioni di attacco e difesa, PvPvE e un open world anarchico. Ognuna di queste modalità è molto intuitiva e ci si trova subito a proprio agio con il gameplay. Ma la maggior parte del tempo lo passeremo sul campo di battaglia, dove non saremo da soli. Infatti, come ogni generale che si rispetta, saremo accompagnati dalla nostra fedele armata.

Senza alcun tipo di restrizione sul tipo di truppe, potremo realizzare l'esercito perfetto per le nostre esigenze. Sono presenti undici tipi diversi di truppe e la vastità delle opzioni di combattimento rappresenta solamente un assaggio della profondità di questo gioco. All'inizio i nuovi giocatori potrebbero trovarsi spaesati, ma con un pò di pratica di riesce a capire subito la logica di Conqueror's Blade.

I giocatori veterani, invece, noteranno subito che la grande mole di opzioni di combattimento offre una notevole flessibilità alle proprie tattiche. Inoltre sono anche un elemento chiave per potersi coordinare e cooperare con i propri alleati. Questo approccio flessibile al combattimento è chiaro fin dal primo momento che si accede a Conqueror's Blade. Un mondo massivo vi attende. Fino a 20,000 giocatori possono essere ospitati su un singolo server. Inoltre i giocatori potranno formare dei Clan in modo da poter partecipare in maniera cooperativa agli eventi.

I controlli sono gestiti molto bene e sono divisi nelle due categorie logiche, quelli per controllare le truppe e quelli per controllare l'eroe. I controlli delle truppe permettono di selezionare i reggimenti e controllarli attraverso alcuni tasti dandogli diversi ordini, come il cambio formazione, marcia, alt etc.

Conqueror's Blade è sicuramente un gioco molto grande. Immaginate un mondo con oltre 20,000 giocatori coinvolti in una singola battaglia con migliaia di unità al loro comando. Questo gioco mi ha veramente sorpreso, è perfettamente renderizzato dall'engine CHAOS di proprietà di Booming e ha ridato speranza al questo genere. Non vedo l'ora che vada in release e che sia disponibile per tutti. Un gioco sicuramente da provare!